Non tutti sanno che anche la lavatrice, così come il lavandino, può emanare cattivi odori se non pulita regolarmente. La puzza può provenire dalle tubature, dalle guarnizioni così come dal cestello, ed è per questo motivo che pulire accuratamente questo elettrodomestico, di tanto in tanto, è molto importante. Ma come farlo? In questo articolo spiegheremo quali sono tutti i rimedi (soprattutto naturali) utili a prevenire e a eliminare in maniera efficace i cattivi odori della lavatrice. 

Eliminare i cattivi odori della lavatrice utilizzando il bicarbonato di sodio o l’aceto

Almeno una volta ogni trenta giorni, per prevenire gli odori, fate fare alla lavatrice un lavaggio a vuoto con un cucchiaio di bicarbonato di sodio all’interno del cestello, e pulite bene il vano detersivi.

Per debellarli, oltre al bicarbonato di sodio nel cestello, spremete due limoni e inserite il succo nella vaschetta riservata al detersivo liquido, per poi avviare un lavaggio leggero.

Utile anche l’aceto, da inserirne nel vano detersivi, per poi e avviare un lavaggio breve a una temperatura di 50°. 

I prodotti specifici in commercio

Se né l’aceto né il bicarbonato di sodio hanno sortito gli effetti sperati, l’unica soluzione è quella di affidarsi agli innumerevoli prodotti specifici per le lavatrici presenti in commercio. Stiamo parlando dei classici cura-lavatrice, che agiscono non soltanto eliminando del tutto la puzza ma prendendosi anche cura del vostro prezioso elettrodomestico in maniera più ampia. Occorrerà fare diversi trattamenti in base al tipo di prodotto, dopodiché, per prevenire il problema, attuate tutte le tecniche naturali di pulizia e manutenzione descritte poco più sopra.